Accedi al sito
Serve aiuto?

Problemi comportamentali

L’importanza dell’educazione comportamentale del cucciolo.
 
I problemi comportamentali sono la causa primaria di abbandoni, eutanasia, conflitti sociali e famigliari.
E’ quindi necessario che la gestione del cucciolo preveda come elemento fondamentale l’educazione comportamentale.

Nelle prime fasi della crescita si susseguono infatti i periodi in cui il cane è più recettivo agli stimoli ambientali che andranno ad influire per il resto della vita sul suo carattere.
(periodo neonatale 1° e 2° settimana, periodo di transizione 2° 3° settimana; periodo di socializzazione 3° 12° settimana, periodo giovanile a seguire.)
 
Tra i principali problemi comportamentali del cane adulto, con i quali noi Veterinari ci confrontiamo ogni giorno, riconosciamo:
-          aggressività
-          ansia da separazione
-          paura, fobia
-          disturbi eliminatori
-          distruttività/iperattività
 
( queste assieme rappresentano il 90 % di tutte le patologie comportamentali)
 

Come comunicare con il cane.
La prima cosa da capire è che il cane ragiona da cane e non da uomo per cui è necessario imparare a comunicare in modo a lui comprensibile. Per fare questo abbiamo alcuni semplici strumenti che sono:
-          tono della voce ed il contatto fisico e visivo
-          la gestione del cibo
-          la gestione degli spazi
-          i premi e le punizioni
 
Giusto rapporto uomo-animale nella gerarchia del branco-famiglia
 Alla base della prevenzione dei problemi comportamentali sta l’inserimento del cucciolo nel “branco-famiglia” e il suo giusto collocamento gerarchico rispetto agli altri componenti del gruppo
Occorre avere ben chiaro che un cane che riconosce nei propri padroni l’autorità ed il modello di riferimento sarà molto meno soggetto a sviluppare ansie e paure, e meno incline ad atteggiamenti aggressivi o distruttivi.
 

Assieme a llo staff medico della Clinica vedremo quelle semplici regole da rispettare nell’educazione del cucciolo, spesso valide anche per correggere un cane adulto su cui non si è intervenuti correttamente in età giovanile.

Valuteremo assieme:
  • la gestione del cibo; 
  • la gestione dello spazio; 
  • la gestione dei premi e delle punizioni; 
  • l'importanza dei giochi e degli esercizi;
  • la gestione delle  deiezioni;
  • l'importanza della socializzazione.  
 Queste note sono da considerarsi come l’inizio di un percorso che se vorrete potremmo affrontare assieme,  tenendo conto delle caratteristiche specifiche del vostro cucciolo ….
 
                                                                                                                       Un cordiale saluto dallo staff.